Diano Marina – con la faccia piena di sabbia

Diano Marina – con la faccia piena di sabbia

Il vento arriva all’improvviso,
e non serve a niente che lo annuncino alla radio
e non serve a niente che lo annuncino alla televisione,
non sei mai preparato abbastanza.
Il giorno prima era tutto fermo,
poi la mattina ti svegli
e non devi nemmeno aprire la finestra per capire.
iliguria_sabbia_004
iliguria_sabbia_008
iliguria_sabbia_006 Son già diversi i rumori, quello del mare per primo, è ovvio,
grida così forte lui, che io, mezza sorda, quasi smetto di capire i miei pensieri.
Ma anche gli alberi parlano, sussurrando per chi vorrà ascoltare, di tempeste, di viaggi, di paesi lontani.

iliguria_sabbia_003
iliguria_sabbia_011 E schioccano le funi,
incoraggiando bandiere dall’aspetto stanco,
frustando con ritmo irregolare bianche aste,
immobili come soldatini di piombo.
iliguria_sabbia_013

Allora allacciamo le giacche noi,
e con gli occhi rigorosamente socchiusi guardiamo il mare,
e guardiamo la sabbia, che modella mai finite onde, in cui sarà facile decidere di nascondersi
mentre vagano i gabbiani alla deriva nell’aria, per sempre, almeno io così ho anche creduto.
iliguria_sabbia_002Perché il vento arriva all’improvviso,
e improvvisamente se ne va,
e non serve a niente che lo annuncino alla radio
e non serve a niente che lo annuncino alla televisione,
non sarai mai preparato abbastanza.

Liguria – Diano Marina 
Con la faccia piena di sabbia

Testi e fotografie: paola faravelli

Se ti è piaciuto... condividilo (anche dopo i tuoi amici!)

Leggi anche:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + uno =