Liguria – una genovese in riviera

Liguria – una genovese in riviera

E’ da un po’ che non torno nelle terre paterne, detto fatto, questa domenica parto in compagnia di mio cugino alla volta della Riviera di Ponente, verso Borgio Verezzi e Finale Ligure.
Il clima sembra essere finalmente dalla nostra parte. Un timido sole fa capolino durante il viaggio sulla A10 Genova Ventimiglia. In un’ora arriviamo a destinazione, dopo tanto asfalto, finalmente un po’ di colore!
L’azzurro del cielo ed il blu del mare abbracciano i tetti di Borgio Verezzi circondati dai fiorenti alberi primaverili.
Lungo il cammino ogni dettaglio richiama la mia attenzione… oggi ho deciso che mi sento particolarmente attratta dai palazzi, dalla loro solida fermezza di fronte alla frenesia di questa domenica di festa.
La nostra meta è Final Borgo o Burgum Finarii, il Borgo del Finale Brevi.
Avevo già visitato questo piccolo gioiello medievale, un intreccio di stradine e piazzette, che si infittisce tra chioschi, chiese e abitazioni, in un’unica matassa che inevitabilmente ci avvolge.
Il cielo nel frattempo è cambiato, e le prime gocce iniziano a scendere. Mentre bar e ristoranti iniziano a gremirsi di turisti in cerca di un’occupazione per far passare il tempo, noi ci addentriamo ancora di più nel borgo.
Vengo richiamata da qualcosa in lontananza, la serratura di un vecchio portone, ormai in disuso, che è come se mi invitasse ad entrare. Vi sembrerà strano, ma davanti a tanta imponenza, provo un forte desiderio di varcare la soglia, se solo avessi le chiavi per scoprire cosa mi sta nascondendo…

Improvvisamente le piazze tornano ad animarsi: paesani che si incontrano per il caffè, escursionisti che occupano le panchine e turisti alla ricerca dell’ultimo souvenir.
Glicini in fiore, segnali evidenti di una primavera arrivata tardi, ma ormai viva e vivace, si affacciano dai terrazzi, salutando i passanti.

La domenica di festa è agli sgoccioli, e il ritorno in quel di Genova si fa sempre più imminente.  Anche l’orologio sembra volermi ricordare che è giunta l’ora di partire.
Un ultimo saluto a questi luoghi (ormai a me cari) e via, alla prossima emozione!

Liguria – una genovese in riviera
Borgio Verezzi/Finalborgo (SV)

testi e fotografie: Livia Bortolotti
(powered with instagram) 

Se ti è piaciuto... condividilo (anche dopo i tuoi amici!)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + diciotto =